Viaggi Centroamerica
Viaggi Sudamerica
Viaggi Speciali

Perù Più Autentico

Durata

18 giorni / 16 notti

Itinerario

  1. Lima
  2. Paracas
  3. Isole Ballestas
  4. Nazca
  5. Arequipa  
  6. Colca
  7. Puno  
  8. Lago Titicaca
  9. Isole Galleggianti degli Uros
  10. Taquile
  11. Cusco  
  12. Valle Sacra degli Incas
  13. Pisac
  14. Ollantaytambo
  15. Aguas Calientes
  16. Machu Picchu
  17. Cusco
  18. Lima

Un viaggio che unisce la bellezza dei paesaggi alla maestosità dei siti archeologici, l’adrenalina di scivolare sulle dune desertiche all’autenticità della sua gente. Qui si entra in contatto con il Perù più vero, quello delle tribù che vivono in villaggi costruiti su zattere galleggianti, dei mercati indigeni e delle piccole comunità che si sostentano con il duro lavoro nei campi. E che offre esperienze uniche, come quella di un soggiorno presso una famiglia locale, che vive di tessitura e di agricoltura.

 Il tour parte da Lima, dopo un primo pernottamento all’arrivo in Peru. Seguendo il programma, la mattina successiva si parte con bus turistico diretti a Paracas, dove si effettuerà il secondo pernottamento. Il giorno seguente è prevista l’escursione alle Isole Ballestas per osservare la fauna locale, in particolare i leoni marini, diversi tipi di volatili, pellicani, pinguini ecc.
A Paracas l’avventura continua con un emozionante tour sulle dune del deserto a bordo di buggie 4X4 e terminerà con una gustosa grigliata sotto le stelle.

Il giorno dopo si prosegue poi per Nazca, dove, se lo si desidera, la mattina successiva, si potrà sorvolare in aereo le misteriose linee: sono oltre 13.000 che vanno a formare più di 800 disegni, tra questi i profili stilizzati di animali comuni nell'area (la balena, il pappagallo, la lucertola lunga più di 180 metri, il colibrì, il condor e l'enorme ragno lungo circa 45 metri). L’indomani, dopo un viaggio di circa 10 ore, si arriva ad Arequipa, la città bianca, chiamata cosi per le sue case costruite in blocchi di pietra vulcanica bianca.

Il giorno dopo, in piena liberta, si potrà visitare il Museo della Mummia Juanita o Museo Santuario Andino, dove si trova il corpo congelato di una ragazza inca di circa 12-14 anni, in alternativa si potrà visitare la città.

Il tour prosegue con il viaggio in bus per Colca, il suo canyon di 3.400 metri è uno dei più profondi del mondo. Si passa anche per Pampa Cañahuas, nella Riserva Nazionale di Aguada Blanca, habitat di vigogne e di alpache. La mattina seguente si visiteranno poi La Cruz del Condor, i villaggi di Yanque, Coporaque, Achoma e Maca, dove è possibile osservare il modo di vivere degli abitanti simile ancora all’epoca degli Incas. Al rientro si proseguirà in autobus fino a Puno, dove si pernotterà.

Da Puno, la mattina seguente si effettuerà l’indimenticabile escursione in barca sul Lago Titicaca per visitare le Isole Galleggianti degli Uros, antico popolo pre-inca del Lago. Il viaggio prosegue a Taquile, abitata dal popolo Quechuas, per raggiungere poi il villaggio di Taquile per un’escursione a piedi tra le colline e i siti archeologici.

Proseguimento in pullman per Cusco percorrendo il vasto altopiano del Collao per visitare l’impressionante tempio di Kalasaya, le rovine dell’antica cultura Pucara. Si fa quindi una sosta a Racchi per vedere un tempio inca di grande bellezza costruito da Inca Pachacutec e dedicato al Gran Dio Inca Wiracocha. Si passa anche per l’incantevole Lago Wacarpay, Rientro a Cusco per il pernottamento.

La mattina seguente è previsto il tour guidato della città con la visita di Plaza Mayor (Piazza Maggiore) la Cattedrale e il Tempio del Sole o Korichanca. Si lascia quindi la città per vedere i siti inca di Kenko, Tambochamay, Puca Pucara e l’impressionante Fortezza di Sacsayhuaman.

Il giorno successivo l’avventura continua con la visita alla comunità rurale di Misminay dove ci si immergerà totalmente per 24 ore nella vita di tutti i giorni di questa antica comunità, oltre che di godere dei paesaggio mozzafiato dei siti di Moray e delle saline di Maras.

Nei giorni seguenti, il tour continua con la visita alla Valle Sacra degli Incas, sul Fiume Vilcanota, per osservare la cittadella inca di Pisac con il suo mercato indigeno locale, dove è possibile conoscere meglio gli usi e i costumi degli abitanti ed effettuare la passeggiata per Calca e Urubamba per raggiungere la Fortezza e Cittadella di Ollantaytambo. Si camminerà per le strade del villaggio per comprendere meglio l’importanza di questo centro militare, religioso e culturale durante l’impero degli Inca.

A bordo di un treno si raggiunge finalmente Machu Picchu. All’arrivo si pernotterà nei pressi della Stazione di Aguas Calientes. La mattina dopo, un bus vi attenderà per portarvi fino all’incredibile Machu Picchu, a 2.430 metri sul livello del mare. L’escursione include un tour guidato della cittadella. Si ritorna in treno a Cusco per il pernottamento e il volo per l’Italia il giorno successivo.

Si conclude così un itinerario straordinario che porterà i viaggiatori alla scoperta dei tesori più belli del Paese sudamericano.

1° Giorno: Italia – Lima (30 m.s.l.m.)
Arrivo Lima. Incontro con un nostro incaricato e trasferimento in hotel
Pernottamento.

2° Giorno: Lima – Paracas (0 m.s.l.m.)
Prima colazione e trasferimento al terminal del bus in tempo utile per prendere l’autobus che in circa 4 ore mezza ci porterà a Paracas (260km).
Sistemazione in hotel  e giornata a disposizione.
Pernottamento.

3° Giorno: Paracas – Ica – Paracas
Prima colazione e subito dopo partenza per l’escursione alle Isole Ballestas. Durante il tragitto sarà possibile ammirare leoni marini, pellicani, pinguini e altri uccelli tipici della regione. Inoltre, sia all’andata sia al ritorno, si avrà l’opportunità di osservare il Candelabro, una figura gigantesca di origine sconosciuta che ricorda le Linee di Nazca, disegnato sulla sabbia sul lato di una collina.
Nel pomeriggio, verso le 16.15, avrà inizio un tour avventuroso a bordo di Dune Buggies 4x4 che ci farà inoltrare nel Deserto di Ica. Saranno i partecipanti a decidere le modalità del percorso: a scelta tra la “modalità moderata” oppure la “modalità adrenalina”. In ogni caso i nostri esperti autisti, dei veri e propri assi nel guidare sulle dune di sabbia, saranno all’altezza della vostra scelta. Durante il percorso,sono previste diverse soste per poter ammirare il bel paesaggio di dune e per provare il Sandboard, ovvero sciare sulla sabbia con la tavola, tecnica nella quale cimentarsi dopo una spiegazione tecnica di questo sport. Il tour terminerà con un imperdibile tramonto nel deserto seguito subito dopo una grigliata sotto le stelle accompagnata da musica e pisco sour. Al termine della serata rientro in hotel a Paracas. Pernottamento.

4° Giorno: Paracas – Nazca (520 m.s.l.m.)
Prima colazione e trasferimento al terminal dei bus da dove alle 11.15 parte l’autobus per raggiungere in circa 3 ore Nazca (213Km).
Arrivo, sistemazione in hotel e pernottamento.

5° Giorno: Nazca – Arequipa (2.335m.s.l.m.)
Prima colazione.
Escursione Facoltativa: dopo colazione ci sposteremo all’aeroporto di Nazca per imbarcarci su un piccolo aereo che ci permetterà di ammirare dall’alto le misteriose Linee di Nazca, enormi figure di animali e geometriche disegnate nel deserto (durata del volo: 45 minuti)
Verso mezzogiorno un bus turistico ci porterà, in circa dieci ore di tragitto (570km), verso la Città di Arequipa attraversando deserti e valli. Arrivo in serata alla Città Bianca, chiamata così per il colore dei suoi edifici di bugnato bianco, pietra vulcanica originata dalle colate del Vulcano Misti, e sistemazione in hotel.
Pernottamento.

6° Giorno: Arequipa
Prima colazione e passeggiata (con guida) per le vie della città iniziando da Plaza de Armas, che è considerata una delle più belle del Perù; la Cattedrale, un esempio di architettura peruviana durante il XIX secolo dove sono custoditi preziosi tesori di oro e argento; la Iglesia della Compañía, antico tempio gesuita e forse la più importante eredità della storia e tradizione di Arequipa con una stupenda facciata a colonne intagliate a spirali, corone di fiori, uccelli ecc.
Uno sguardo attendo potrà notare come la cultura europea sia stata influenzata da caratteri locali come le immagini e le sculture  degli angeli che hanno il viso di incas ed alcuni indossano una corona di piume.
Successivamente visiteremo il convento di Santa Catalina, una piccola città nella città. Fondato nel XVII secolo e aperto al pubblico nel 1970, ha ospitato per 400 anni le suore di clausura e ancora oggi, in una zona non visitabile, ne ospita 20. Tra le sue vie potremo ammirare i luoghi della vita di tutti i giorni delle monache: i giardini, le lavanderia di pietra, le cucine e gli alloggi.
Resto della giornata a disposizione.
Pernottamento.

7° Giorno: Arequipa - Colca (3.600-4.900 m.s.l.m.)
Prima colazione. Partenza la mattina presto in bus per un viaggio di circa 4 ore fino al Canyon del Colca che, con i suoi 3.400 metri, è uno dei più profondi al mondo. Per raggiungerlo, si passa per Pampa Cañahuas, nella Riserva Nazionale di Aguada Blanca, habitat di vigogne e di alpache. Il punto più alto del percorso raggiunge i 4.900 metri di altezza. Durante il viaggio, si osservano terrazze pre-colombiane ancora coltivate dai nativi, i Collaguas. Sosta e rinfresco durante il tragitto prima di arrivare a Valle del Colca. Pranzo e sistemazione nel lodge. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

8° Giorno: Colca - Puno (3.827 m.s.l.m.)
Prima colazione e partenza di prima mattina per La Cruz del Cóndor, dove è facile osservare il volatile più grande al mondo, il condor, librarsi in volo. Al rientro si visitano i villaggi di Yanque, Coporaque, Achoma e Maca. Ottima occasione per osservare il modo di vivere degli abitanti che non è cambiato molto rispetto all’epoca degli Incas. Pranzo in un ristorante locale. Proseguimento del viaggio in bus. Sistemazione in hotel e pernottamento.

9° Giorno: Puno – Uros & Taquile
Dopo la prima colazione, partenza di prima mattina per una indimenticabile escursione in barca sul Lago Titicaca per visitare le Isole Galleggianti degli Uros, antico popolo pre-incaico del Lago, noto anche come la Tribù Acquatica. Questi nativi delle Ande costruiscono le proprie isole con canne di totora, una fibra vegetale della stessa famiglia del papiro; anche le case e le barche sono fatte di totora.
Il viaggio prosegue a Taquile, abitata dal popolo Quechuas, che ha sviluppato, di generazione in generazione, un efficiente sistema sociale oltre che una magnifica tecnica di tessitura. Per raggiungere il villaggio di Taquile, bisogna salire su una scala di pietra di 567 scalini ... obbligatorio un po’ di riposo prima di visitare il villaggio. Dopo il pranzo in una posada tipica, escursione a piedi tra le colline e i siti archeologici.
Cena e sistemazione in casa privata a Taquile. Pernottamento.

10° Giorno: Taquile - Puno
Prima colazione e mattinata a disposizione per passeggiare tra le colline dell’isola. Pranzo a Taquile e nel pomeriggio ritorno a Puno.
Pernottamento.

11° Giorno: Puno - Cusco (3.399 m.s.l.m)
Prima colazione. Partenza in mattinata in pullman per la città di Cusco: il viaggio dura circa 9 ore. Si percorre il vasto altopiano del Collao, con sosta al villaggio di Ayaviri, un importante centro tessile e di allevamento di animali, per visitare l’impressionante tempio di Kalasaya, le rovine dell’antica cultura Pucara. Durante il percorso, si passa per il ranch La Raya, dove si possono osservare mandrie di vigogna e lama. Dopo circa tre ore di viaggio, sosta a Racchi, per vedere un tempio inca di grande bellezza costruito da Inca Pachacutec e dedicato al Gran Dio Inca Wiracocha. Da notare il muro centrale con una base in pietra di fine architettura inca, mentre nelle vicinanze si trovano altri edifici probabilmente un tempo adibiti a magazzini.
Si passa anche per l’incantevole Lago Wacarpay, che offre una vista spettacolare delle montagne che si riflettono sulle sue acque. Pranzo a buffet in un tranquillo ristorante tipico gustando specialità locali. Arrivo a Cusco e sistemazione in hotel. Pernottamento.

12° Giorno: Cusco
Prima colazione e mattinata libera per riposarsi o per visite private. Nel pomeriggio, tour guidato della città di Cusco. Si visita la Plaza Mayor (Piazza Maggiore) la Cattedrale e il Tempio del Sole o Korichanca. Si lascia quindi la città per vedere i siti inca di Kenko, Tambochamay, Puca Pucara e l’impressionante Fortezza di Sacsayhuaman, costruita strategicamente su una collina che domina Cusco e famosa per le sue enormi pietre tagliate e posate con una precisione millimetrica a formare le pareti esterne del complesso. Alcune di queste pietre sono più alte di 9 metri e pesano oltre 350 tonnellate. Rientro in hotel e pernottamento.

13° Giorno: Cusco-Maras (3700 m.s.l.m.)
Prima colazione e trasferimento verso la provincia di Urubamba per raggiungere il distretto di Maras. Durante il tragitto passeremo dal distretto di Chinchero circondato dalle vette innevate del Salkantay, Veronica, Chicon e del Sahuasiray. Il passato di Chinchero resiste con ostinazione al passare del tempo attraverso la sua popolazione che porta ancora in se lo spirito di una cultura antica che si traduce nelle loro opere tessili e di artigianato. L’esperienza inizia con il benvenuto della popolazione che condividerà con voi le loro mansioni giornaliere come la tessitura e il lavoro della terra. I pasti saranno a base dei prodotti tipici coltivati dalla comunità Misminay.
Per la notte verrete ospitati in una casa della comunità
Pernottamento

14° Giorno: Maras – Valle Sagrado (2792 m.s.l.m.)
Prima colazione e camminata per raggiungere il belvedere di Moray da dove si potranno ammirare i siti storici del luogo. Si tratta di “buchi” nel terreno dove gli inca hanno creato dei terrazzamenti per adattare le coltivazioni al clima rigido della regione. Si proseguirà poi con la visita delle Saline di Maras, terrazzamenti ai piedi di una montagna dove il sale veniva estratto anticamente per evaporazione.
Nel pomeriggio trasferimento a Urubamba. Sistemazione in hotel e pernottamento.

15° Giorno: Valle Sacra - Pisac e il suo mercato - Ollantaytambo – Aguas Calientes (2.040 m.l.s.m.)
Prima colazione. Escursione guidata alla Valle Sacra degli Incas, sul Fiume Vilcanota, per una vista panoramica della cittadella inca di Pisac e visita al mercato indigeno del villaggio di Pisac, dove è possibile conoscere meglio gli usi e i costumi degli abitanti e mercanteggiare il costo delle merci esposte al mercato. La domenica si celebra la messa in quechua, la lingua dei nativi. Pranzo in un ristorante locale della Valle Sacra degli Incas. Nel pomeriggio trasferimento alla stazione di Ollantaytambo per prendere il treno per la Città Perduta Machu Picchu.
Sistemazione in hotel ad Aguas Calientes.
Pernottamento.

16° Giorno: Aguas Calientes – Cusco
Prima colazione. Partenza di prima mattina con il bus per raggiungere, in una ventina di minuti di viaggio, percorrendo una strada a zig zag, Machu Picchu, a 2.430 metri sul livello del mare. L’escursione include un tour guidato della cittadella, visitando la Piazza Principale, la Torre Circolare, il Sacro Orologio Solare, le stanze reali, il tempio delle tre finestre e i cimiteri. Tempo Libero per una passeggiata nella cittadella e pranzo in un ristorante di Aguas Calientes. In serata, rientro in treno a Cusco, sistemazione in hotel e pernottamento.

17° Giorno: Cusco - Lima – Italia
Prima colazione e trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo per Lima in coincidenza con il volo intercontinentale per l’Italia.

18° Giorno: Italia
Arrivo in Italia all’aeroporto di preferenza.


Fine dei Servizi

Gentile cliente,
compilando questo breve form saremo in grado di inviarti una quotazione ad hoc. La stagionalità delle destinazioni è molto importante per la definizione delle quote di partecipazione per cui, nel caso non avessi delle date fisse di viaggio, ti preghiamo di indicare nel campo note, oltre ad eventuali richieste, l periodo indicativo del viaggio. Le date sono importanti anche per poter pianificare un operativo voli. Per poter fornirti un servizio ancora più puntuale, dovresti indicarci infine l'eventuale presenza di bambini e la loro età.
Grazie

Torna a Tour